parallax background

Ankarsrum

Tufrè
25 maggio 2017
Coravin
29 agosto 2017

Ankarsrum, l'aiuto in cucina che tutti vorrebbero


L’eccezionale qualità e l’incredibile funzionalità dei prodotti Ankarsrum hanno, negli anni, portato un grandissimo aiuto in cucina a migliaia di famiglie di ogni ceto sociale.


 
Come è nata la vostra azienda?

Ankarsrum è stata fondata nel 1655 ed è una delle più antiche società svedesi attualmente operative. Negli anni venti Ankarsrum era l’azienda leader nel mercato del legno, del gas e delle stufe elettriche.
Nel 1968 Ankarsrum venne acquisita da Electrolux e nel 2001 è stata venduta ad AB Traction; in questo momento della sua storia, la società venne rinominata Industria Ankarsrum.
Oggi Ankarsrum è composta da tre società: Ankarsrum motori, Ankarsrum Die Casting e Ankarsrum cucina. Ankarsrum cucina AB commercializza e vende le macchine svedesi standmixer e gli apparecchi da cucina Ankarsrum Assistent Original.
La Ankarsrum Assistent Original standmixer/ litchen machine nasce nel 1937, quando Electrolux comprò i diritti dell’apparecchio e del nome dalla società Eskilstuna.
Assistent in quel momento era una macchina da cucina professionale considerata troppo grossa per le case delle famiglie ordinarie. L’ingegnere Alvar Lenning venne quindi incaricato di modificare il design in modo da renderla adeguata per tutte le tipologie di cucine, da quelle professionali a quelle di piccoli ambienti familiari.
Lenning incorporò dunque le diverse componenti in un rivestimento in lega snella, dando all’elettrodomestico una linea coerente e facile da pulire. La base del motore venne dipinto di un colore beige/crema; la ciotola, invece, venne realizzata in acciaio inossidabile, mentre la lama e il rullo furono progettati usando del legno.
Nel 1940, durante la Seconda Guerra Mondiale, Electrolux lanciò la nuova macchina da cucina Assistent: questo utensile ebbe molto successo, anche perché venne progettato per adattarsi alle temperature e alle abitudini alimentari svedesi.

Le istruzioni per l’utente che accompagnavano il macchinario, "En Assistent i köket (Un Assistente in cucina)", presentavano le nove possibili modalità di utilizzo della macchina da cucina: sbattere, mischiare, impastare, schiacciare, rimestare, macinare, grattugiare, stufare e tirare la pasta .

Questo è quello che si può evincere dalla recensione della sig.ra M. Tengvald di Åmsele:

“Il design è estremamente ben studiato; infatti,è talmente ingegnoso che credo possa essere definita una buona azione convincere gli uomini del paese ad acquistarne una, in modo da rendere la vita delle casalinghe un po’ più semplice.”

Durante la Seconda Guerra Mondiale sia il cibo che i materiali venivano razionati e questo ebbe un grosso impatto sull’Assistent. Per la razionalizzazione degli alimenti venne allegato un apposito libretto di emergenza per aiutare a utilizzare tutti gli ingredienti nel modo migliore, poiché nulla doveva essere sprecato. Dopo il secondo conflitto mondiale, data la scarsità di materiali che si ebbe tra il 1945 e il 1949, le macchine da cucina avevano un tempo di consegna di tre anni. Naturalmente questo fu devastante per le vendite, anche se nel caso in cui il cliente avesse avuto delle disabilità o delle infermità, e fosse riuscito ad ottenere un certificato medico che dichiarava che un Assistent poteva semplificare la situazione, questo aveva la possibilità di ottenere una priorità nella lista d'attesa.
Per questa ragione in quegli anni Electrolux ricevette un considerevole numero di lettere di dottori, i quali richiedevano per i loro assisti delle macchine da cucina con la massima urgenza.

Nuovi accessori continuarono ad essere lanciati: inoltre per tenerli ordinati, era la possibile comperare un mobile speciale di colore beige/crema. Nel caso in cui nella propria cucina non si avesse avuto spazio sufficiente per il mobile, vi era la possibilità di installare un cassetto con scomparti. Electrolux aveva infatti dato la possibilità di ordinare disegni su misura gratuiti. Il cassetto/mobile aveva un design tale da permettere di poter riporre insieme tutti gli accessori, possibilmente vicino all’Assistent così da semplificarne la ricerca.

Negli anni '50, venne introdotta l’innovazione dell’interruttore centrifugo; questo garantiva la sicurezza anche quando il macchinario era sovraccarico: così anche se la pasta fosse stata troppo pesante, o la carne da macinare fosse stata troppo dura, generando una riduzione della velocità, il motore si sarebbe spento automaticamente.
Nel corso degli anni '50 sono stati introdotti anche altri accessori con l’obiettivo di garantire una maggiore sicurezza durante l’utilizzo del macchinario. Lo slogan "Enklare, godare, lättare, snabbare med Assistent specialtillbehör" (più semplice, più bello, più leggero, più veloce con accessori speciali) simboleggiava il trend seguito dall’azienda. In quegli anni furono introdotte novità anche sotto il punto di vista dei materiali: pale e rulli, originariamente fatti di legno, venivano sostituiti con componenti in plastica: questo fu un grande miglioramento,poiché che gli utenti non dovevano più preoccuparsi della fragilità o del rigonfiamento del legno.

Nel 1969 la ditta si trasferì a Ankarsrum e nello stesso anno venne lanciato l'assistente Variomat, il più grande cambiamento dal momento in cui l'apparecchio fu lanciato nel 1940. Il design snello venne sostituito da una forma quadrata che si rifaceva allo stile dell’ industria automobilistica americana di quegli anni. Oltre al nuovo design, all'Assistent Variomat venne aggiunto un timer e un pulsante per il controllo della velocità. L'Assistente era l'unica macchina da cucina sul mercato con queste caratteristiche e fu ancora una volta un enorme successo.

Assistent divenne sempre più popolare, tanto che, nel 1974, fu consegnata la 250.000 macchina. Durante gli anni '70 scoppiò la moda dei colori in cucina e così nel 1976 venne introdotto il primo assistente con nuovi colori - nella combinazione di arancio/marrone.

Nel 1995 il macchinario venne nuovamente ridisegnato. La nuova forma rappresentava la rinascita del prodotto: i consumatori, stanchi del design quadrato, standard fin dagli anni ’60, volevano un ritorno alla semplicità originale.Infatti il nuovo design rappresentava il ritorno all’originaria forma morbida e snella. Questo fu il terzo cambiamento significativo del design del prodotto sin dalla sua origine nel 1940.

Nel 2009 Ankarsrum Kitchen AB ha assunto i propri diritti e ha iniziato a commercializzare e vendere il prodotto sotto il marchio Ankarsrum. Oggi Ankarsrum Assistent Original viene prodotto, venduto e distribuito in più di 25 paesi in tutto il mondo.
Le società sorelle si caratterizzano per le seguenti produzioni: Ankarsrum Die Casting commercializza la nostra chassi Assistent Original e anche il nostro tritacarne. Ankarsrum Motor produce i potenti motori e gestisce tutti gli assemblaggi. Tutti i controlli di qualità che vengono eseguiti su ogni Assistent Original vengono eseguiti da Ankarsrum Motors.


 
Con quali modalità e attraverso quali canali i clienti vi trovano?

Per trovarci i nostri clienti utilizzano diversi canali come il telefono, la e-mail; oggigiorno però, sempre un maggior numero di nuovi clienti ci raggiunge attraverso le pagine sui social media.
Dedichiamo molta attenzione ai social media e stiamo cercando di aumentare sempre di più la comunicazione e l’interazione con i nostri clienti.

Cosa vi rende unici, cosa amano di voi i clienti?

I nostri fantastici prodotti!
L’eccezionale qualità e l’incredibile funzionalità di questi. Questa filosofia si rispecchia anche in molti dei nostri valori verso il cliente: questo infatti apprezza il fatto che la produzione sia fatta interamente in Svezia in un’azienda con una storia forte ed antica.

Come vedete l’evoluzione del vostro mercato?

Il mercato si sta sviluppando in maniera ottimale, sempre più persone danno importanza alla cucina e alla cottura, poiché vi è una forte correlazione con il fattore gusto e salute!

Il tuo rapporto con i Social network?

Il nostro approccio ai social media è quello di cercare di ispirare e coinvolgere i nostri attuali e potenziali clienti. Vogliamo motivare le persona la cucinare, in modo da generare in loro gioia e fierezza per le pietanze da loro direttamente create.

Array ( [0] => 3862 [1] => 3820 [2] => 2548 )