parallax background

Happy Hour

Juicing
15 giugno 2018
Pulizia del Vitamix
11 giugno 2018

Questo mese parliamo di Happy Hour! Tanti consigli, ricette e promozioni per voi!


QUELL'IRRINUNCIABILE ORA FELICE



È scattata l’happy hour! “L’ora felice” già evocata da Shakespeare nell’Enrico V continua a spopolare tra i gaudenti del Bel Paese e non solo. Il concetto non è nuovo, e neppure italico giacché il termine è evidentemente anglosassone.
Affonda le proprie radici nel proibizionismo dei primi anni del Novecento in terra d’America. Ma dove c’è un divieto, si sa, c’è anche l’irrefrenabile desiderio d’infrangerlo.
Il consumo di alcolici, in origine, era solo un piccolo corollario al ricco ventaglio di intrattenimenti inclusi nell’happy hour, che col trascorrere degli anni si è sempre più limitata a definire quell’arco di tempo prima della cena durante il quale il prezzo delle bevande alcoliche viene cospicuamente ribassato. Il fatto dell’orario ante cena lo unisce idealmente all’aperitivo, questo sì appartenente al vecchio mondo!
Ippocrate aveva già notato come un vino aromatizzato con erbe amare potesse stimolare la fame negli inappetenti, ma sono gli italiani ad aver dato il contributo fondamentale all’aperitivo com’è conosciuto oggi nel mondo con l’invenzione, nel lontano 1786, del primo Vermouth da parte di un certo Antonio Benedetto Carpano.
Ancora oggi, le sue infinite varianti sono alla base di molti cocktail protagonisti dell’aperitivo all’italiana, anzi alla milanese.
Raffinato, mangereccio, elegante e soprattutto trendy, “l’ape” è l’odierno e celebrato antidoto contro “il logorio della vita moderna”. Irrinunciabile, specie al venerdì come degna apertura del weekend incipiente.
Anche in casa si può celebrare un degno happy hour, anzi è proprio di tendenza, purché non ci si faccia cogliere impreparati, soprattutto sugli accessori, dai bicchieri, ai piattini, ai vassoi, passando da caraffe, posateria mignon e attrezzature per mixare, tritare e miscelare.
Per quanto riguarda il cibo, importantissimo in quanto l’ape oramai sostituisce sfacciatamente la cena che dovrebbe in teoria solo precedere, ci si potrà sbizzarrire sull’etnico, sul vegano/vegetariano e sulla tradizione rivisitata. Liberiamo quindi il mixologist che è in noi, e godiamoci l’ape domestico. Home is the new uscire.


Testo di:
- Pierre Ley
Array ( [0] => 5115 [1] => 5108 [2] => 5130 )