parallax background

Andrea Cason

Prepariamo la focaccia
27 gennaio 2017
Torta di carote
28 febbraio 2017

Quando la passione diventa mixology!


CEO & Fondatore della Bartenders Snc e Bartender Italia Academy, Andrea unisce passione e professionalità per mixare cocktails unici ed esplosivi!
Con la sua scuola e i suoi corsi specializzati gira per l'Italia per trasmettere eccellenza, cultura, stile e cura per i dettagli e organizza eventi che rendono il bere un momento ed un piacere esclusivo.


 
Raccontaci di te…

Io parto come “bartender” ben 20 anni fa, nella bellissima città di Verona, dove ho potuto lavorare in tantissimi locali di tipologie diverse. La passione per quello che reputo il lavoro più bello del mondo, mi porta ad affrontare corsi di bartending, seminari e tanta altra formazione, facendo aumentare il mio bagaglio culturale nel mondo beverage.
Questo probabilmente mi ha permesso di conoscere quello che oggi è il mio socio attuale, ovvero Marco Cosenza. Dopo la gestione di qualche locale nella zona del Lago di Garda e dopo innumerevoli scorribande (come Flair Bartender) nei locali di metà Europa, abbiamo deciso di fare quello che sicuramente ci veniva meglio in assoluto, dare il massimo dell’ospitalità e del servizio beverage per eventi (www.bartenders.it) così, oltre 10 anni fa, nasce la nostra azienda Bartenders!
La voglia di conoscenza, secondo me fondamentale per divertirsi in questo lavoro e nella vita, ci porta ad aprire Bartenders Academy (www.bartendersacademy.it).
Ad oggi, dopo tanti anni in questo settore non mi ritengo ancora arrivato, ogni anno nuove sfide e nuovi progetti mi mettono sempre in gioco e mi fanno capire ogni volta quanto sia fantastica ed enorme la cultura che ruota intorno al Food & Beverage.
Ho la fortuna di collaborare con aziende, famose multinazionali, grandi colleghi bartender che stimo tantissimo e tanti altri meno conosciuti che apprezzo per la loro fame di conoscenza, collaboro come docente presso “ALMA”, la scuola Internazionale di cucina Italiana, ed è proprio li che ho approfondito l’arte della Sala e della Cucina, grazie a dei grandissimi professionisti!
Mi ritengo immensamente fortunato perché la mia carriera è sempre stata affiancata da grandi persone e grandi amici.

Cocktail preferito?

Amo moltissimo il Martinez, il Mezcal Sazerac, l’Aviation…e tanti altri ancora, ogni cocktail ha una sua storia ed un’interpretazione da parte del bartender che lo prepara. Per questo ogni sorso di un qualsiasi drink ti porta in luoghi ed epoche affascinanti!

La tipologia di cocktails che ami fare?

Amo moltissimo fare i grandi classici e magari reinterpretarli con qualche piccola variazione (se necessario o se il cliente lo desidera), la miscelazione ci permette di creare cose molto particolari e stravaganti, l’importanza è il focus sul cliente; dobbiamo fare in modo che si trovi a suo agio, che passi una bella serata e che torni a trovarci nel nostro locale.

 
Da chi ti lasci ispirare?

Più che nominare grandi colleghi e nomi famosi della miscelazione, direi che l’ispirazione principale arriva da tutto quello che mi circonda.
La curiosità deve essere un ingrediente principale di un Bartender, le cose più belle le ho fatte lasciandomi ispirare da una ricetta di cucina, da un libro, da un’artista o da una canzone; se studiamo solo sui libri di miscelazione ci perderemo gran parte dei colori che andranno a comporre il nostro quadro.

Il cliente al banco ti dice “fai tu!” cosa gli prepareresti?

Un bicchiere d’acqua fresca! Sicuramente questo mi darebbe tempo per cercare di capire almeno un paio di indizi su cosa lavorare, poi un paio di assi nella manica li porto sempre al lavoro!

Sociale o asociale?

Direi mediamente social, li uso per lavoro e per diletto, non sono sicuramente un fanatico del post, anche se a dire il vero, nei momenti di relax mi piace leggere notizie interessanti che trovo nei vari gruppi seri di settore.

Social

- Bartenders.it

- Bartendersacademy.it

- Bpour.com

- Facebook

Array ( [0] => 3131 [1] => 2980 [2] => 2700 )