parallax background

TEMPO DI LIBRI 2017 – Milano

La colazione a Milano
30 Marzo 2017
Molino Dallagiovanna
Molino Dallagiovanna
30 Marzo 2017

TEMPO DI LIBRI. LA PRIMA EDIZIONE A MILANO. Dal 19 al 23 aprile 2017.

Prima edizione milanese della kermesse dedicata al libro, si potrebbe anche scrivere al Signor Libro con una simpatica referenza. Lui, protagonista in ogni sua attuale declinazione: cartacea, elettronica, audio visiva. Il libro è ancora presente nel nostro tempo, nel quotidiano, per cultura, per informazione, per diletto, per formazione, per curiosità, per evasione, per ispirazione… per tante cose! Lo dimostrano i numeri che TEMPO DI LIBRI ha divulgato a fine manifestazione: 552 editori, 720 eventi con 2.000 ospiti. La casa dei libri, in 5 giorni di avventure sulle tracce dell’alfabeto, ha visto 60.796 presenze in Fiera, 12.133 nelle 100 sedi del Fuori Fiera in Città.


 

5 giorni straordinari dove il libro ha dichiarato che è più vivo che mai, il mezzo più entusiasmante per viaggiare, per immedesimarsi, per stimolare fantasia e creatività. E non importa il formato. Lo esplicitano bene le tre copertine che accompagnano gli ospiti all’ingresso: È tempo di Avventura, È tempo di Bacio, È tempo di Immaginazione.

Noi di Cookingmagz abbiamo scelto di viaggiare, in particolare, nella sezione dedicata ai libri di cucina che – sia ben chiaro – non vuol dire solo ricette, liste di ingredienti, procedure e via… Sezione che ha ospitato numerosi incontri live, dibattiti e show cooking.

“Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito … perché la lettura è un’immortalità all’indietro” – Umberto Eco

 

Sono molti gli editori, specializzati e non, che hanno esposto collane dedicate al cibo e a ciò che ruota per esso o intorno ad esso. Ai classici ricettari tematici e anche un po’ tecnici – de gustibus – ci sono vere e proprie avventure culinarie dove la scoperta di altre culture, latitudini e longitudini la si fa attraverso il cibo. Libri meravigliosi dove grazie ad una formidabile presenza iconografica, la sfida per mettersi alla prova con un Tabbouleh o un Civet di Coniglio di Alphand o la nostrana Lasagna Bolognese è presto accettata. O, ancora, per scapicollarsi alla ricerca di quella spezia mai sentita prima!

Una riconoscenza ai piccoli editori che sanno cogliere un anfratto di quel che ancora manca a scaffale. E non solo oltre confine ma anche nel più remoto angolo di ogni tavola e cucina italiana. Perché se tanto si vuole scoprire delle cucine del mondo, tanto ancora c’è da scoprire nella nostra variegata cucina italica.

Con piacere notiamo anche una meticolosa letteratura culinaria dedicata ai lettori più piccoli. Dopotutto Nonna Papera ce lo scrisse molti anni or sono… In cucina crescono piccoli appassionati di cibo, meglio se dolce. Tanto per diventare chef c’è sempre tempo, ci sono ottime Accademie, tantissimi libri appunto.

 

Stimolanti i contenuti di libri tematici dedicati al singolo alimento o tipologia, per esempio il pane, grande riscoperta per mano di menti curiose e mani laboriose, ma anche bevande come il tè o alla recente ribalta dei cocktails che grazie all’arte della mixologia stanno trovando nuovi e numerosi estimatori del bere bene. Non ultimo anche una vasta letteratura rivolta a tecniche di cottura fino a ieri impensabili in ambito domestico ma oggi possibili grazie all’avvento di strumenti ispirati a quelli in uso nella ristorazione. Sempre in auge le numerose Guide eno-gastronomiche.

Ma il cibo si interseca anche in racconti e romanzi come un fil rouge sottile che tiene il lettore ancorato alla storia. E proprio la storia insegna: i grandi avvenimenti, le più solide alleanze, gli amori dichiarati o i dibattiti più appassionati si sono concretizzati attorno ad un tavolo imbandito. Condividendo ottimo cibo e alzando calici di vini eccellenti. Anche Albina Lucarelli Becevello – la cuoca del D’Annunzio – confermerebbe.

Lasciando Tempo di Libri ha fatto capolino una domanda: cosa possiamo mettere accanto alla dispensa in cucina? Una libreria!

Array ( [0] => 3302 [1] => 3016 [2] => 2535 )