parallax background

INGREDIENTI


Per 4 persone

Per la pasta:
400 g di farina 00

4 uova

1 cucchiaio di olio di semi

 


 

Per il ripieno:
1 faraona

1 carota

1 costa di sedano

1 cipolla

1 mazzetto di erbe aromatiche

2 bicchieri di vino bianco

200 g di ricotta

150 g di Parmigiano Reggiano

noce moscata

sale e pepe


Per la salsa:
50 g di crema al tartufo

1 noce di burro

1 cucchiaio di farina



PREPARAZIONE


Nella ciotola in acciaio con spatola e rullo di Ankarsrum , impastare uova, farina e olio e lasciare riposare l’impasto in frigorifero coperto da un canovaccio.

Pulire, lavare e tagliare in 8 pezzi la faraona, disporla in teglia e cuocerla in forno a 180°C con sedano, carota e cipolla tagliati a pezzi grossi, il mazzetto aromatico, olio evo, sale e pepe.

Bagnare con il vino bianco durante la cottura in forno.

Una volta cotta spolpare la faraona, tritare la polpa nel tritacarne, unire ricotta, Parmigiano grattugiato, noce moscata, sale e fondo di cottura della faraona.

Stendere la sfoglia, disporre dei mucchietti di ripieno, ripiegarla su se stessa e con la rotella tagliare i classici tortelli quadrati, facendo attenzione a fare uscire l’aria dal ripieno prima di sigillare la pasta.

Filtrare il fondo di cottura della faraona, allungarlo leggermente con un goccio di brodo, aggiungere una noce di burro, un cucchiaio di farina e la crema tartufata, per ottenere una salsa leggermente densa e bella lucida.

Cuocere i ravioli in acqua bollente salata e condirli con il fondo bruno della faraona arrosto, arricchito con la crema al tartufo.

Ricetta estrapolata da:
"Daniele Persegani e il suo Assistent Original".




Tools utilizzati per la ricetta
Ankarsrum Assistent Original